GAL, concorsi riservati? - NOC Press

GAL, concorsi riservati?





Nota in premessa - Questo contenuto è stato riportato e pubblicato integralmente come contributo esterno. Pertanto questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione.

Riportiamo fedelmente dalla Pagina Meetup Monte in Movimento questo scritto:


Che cosa è il GAL Gargano? A cosa serve? Come lavorano i suoi dipendenti? Domande più che legittime se si considera che di recente è stato assunto, a tempo determinato almeno per ora, un certo Felice Piemontese che, beato lui, ha partecipato ad un bando "segreto" , nascosto ai più, classificandosi primo pur essendo l'unico concorrente. Si perché l'unico avversario, inviata la domanda, non si è poi presentato al colloquio lasciando via libera al Piemontese. Stessa procedura per una lontana parente del già citato Piemontese, assunta sulla base di una graduatoria di tre persone. Seconda dopo i titoli, diventa prima a seguito del colloquio. Sicuramente avrà incantato il colloquiatore con le sue particolari doti di addetta alle pulizie. E non finisce qui; il 12 febbraio 2019 viene nominato il direttore tecnico del GAL. Cosa pensate sia successo? indovinate!

Graduatoria

Prima classificata: Annarosa Notarangelo;
Altri concorrenti: non pervenuti.

Agli avvisi pubblici, proprio perché tali, bisognerebbe dare la massima diffusione con l'affissione di manifesti e con l'utilizzo di tutte le forme di pubblicità disponibili, in maniera da consentire a chiunque di presentare la propria candidatura e garantire la necessaria trasparenza. Da non trascurare che, così facendo, si consentirebbe al committente di scegliere il miglior candidato tra un congruo numero di partecipanti. Inutile dire che non è questa la politica del GAL che, convinto della scarsa partecipazione ai suoi "avvisi", prevede l'aggiudicazione anche in presenza di un solo candidato.
Cambiamonte, nel suo programma elettorale, aveva preso l'impegno di seguire i giovani di Monte Sant'Angelo con sportelli informativi; aveva promesso di creare opportunità di lavoro per tutti e non per pochi. I casi Turati, R.S.S.A., Tecneco, GAL , Staff del sindaco stanno diventando una fastidiosa ripetizione che i cittadini mal sopportano. L'attenzione di questa amministrazione verso il mondo del lavoro e dei giovani è pari a zero, troppe volte distratta da complicate faccende e poco incline al contatto con la realtà quotidiana della nostra città. Chiediamo al Sindaco di mantenere la promessa di aprire uno "Sportello informa giovani" che sia una fonte costante di informazioni riguardanti le varie opportunità lavorative, con particolare riferimento a quelle di carattere pubblico.

Nessun commento:

Lascia un commento. Sarà cura della Redazione a pubblicarlo in base alle leggi vigenti, che non violino la persona e cose altrui. Grazie.