Torremaggiore. Tributi in appalto, ma quali? E Fratelli d'Italia rivendica: "chiedemmo all’Amministrazione di valutare l'internalizzazione" - NOC Press

Torremaggiore. Tributi in appalto, ma quali? E Fratelli d'Italia rivendica: "chiedemmo all’Amministrazione di valutare l'internalizzazione"






𝐑𝐈𝐒𝐂𝐎𝐒𝐒𝐈𝐎𝐍𝐄 𝐃𝐄𝐈 𝐓𝐑𝐈𝐁𝐔𝐓𝐈: 𝐀𝐌𝐌𝐈𝐍𝐈𝐒𝐓𝐑𝐀𝐙𝐈𝐎𝐍𝐄 𝐂𝐎𝐌𝐔𝐍𝐀𝐋𝐄 𝐍𝐄𝐋 𝐏𝐀𝐋𝐋𝐎𝐍𝐄

Riguardo la delibera di giunta con cui si voleva dare in appalto a esterni, la riscossione di tutti i tributi, chiedemmo all’amministrazione di valutare l’INTERNALIZZAZIONE della riscossione dei tributi ordinari(che consente un risparmio in quanto non occorre pagare l'aggio alla società appaltante) ma ci fu risposto che ormai, per carenza di personale, si andava verso l’assegnazione esterna di tutti i tributi.
Ci aspettavamo già la gara di appalto, ma scopriamo invece, che si sono presi del tempo per pensarci, vedi Delibera n.35 dell’11 Febbraio 2021, con cui si assegna una proroga tecnica fino al 30 Aprile 2021.
Vuoi vedere che in fondo ci avevamo visto giusto? Nel frattempo il 30 Aprile è alle porte...

Questo il post apparso sulla pagina ufficiale di Fratelli d'Italia Torremaggiore

Foto: Facebook




di seguito il testo tratto nel video pubblicato su Facebook di un gruppo chiuso "Torremaggiore, parola di Roberto Arcu fedele"

Di cosa si tratta?


In data 25 febbraio 2021 viene pubblicata sull’albo pretorio una determina la Determina n. 35 dell’11 febbraio 2021 nel cui oggetto si legge: “PROROGA TECNICA AI SENSI DELL'ART. 106, COMMA 11, DEL D.LGS. 50/2016 DEL CONTRATTO REP. N. 3307 DEL 26.5 2016 SOGET SPA”.

In parole molto semplici: all’appalto con la Soget che scadeva il 31 dicembre 2020 viene concessa una PROROGA TECNICA, ora per allora, che va dal 01.01.2021 e fino al 11.02.2021, e dal 12.02.2021 al 30.4.2021,
E leggiamo nella determina: “e per il periodo necessario alla conclusione della ulteriore valutazione tecnico-politica sulla possibile internalizzazione del servizio, (normativa vigente alla data di stipula del contratto in essere), e comunque fino all’individuazione del nuovo concessionario, in via del tutto straordinaria ed eccezionale, ed alle stesse condizioni economiche applicate al momento della scadenza del contratto”.

Prima di ripercorrere le vicende che ci hanno portato a questo punto, notiamo che si è giunti alla fine di febbraio prima di dare ufficialmente la proroga, nel frattempo lo sapevano solo loro.
Inoltre nella determina si legge che devono ancora decidere circa quali tributi dare in appalto. Ma vi sembra normale?
E quindi quando partirà la nuova gara?
E cosa si darà in appalto?
La proroga non può essere fino a che…..non trovano l’accordo….(scusate il dubbio che ci pervade) ma l’Anac (Autorità Nazionale anti corruzione) le proroghe non le vede tanto di buon occhio, considerando che la scadenza era nota da tempo e da tempo si sarebbero dovuti fare gli atti necessari.

Ma ripercorriamo le vicende che oggi 3 marzo ci vedono ancora a dover decidere cosa e come fare, con un contratto scaduto il 31 dicembre 2020.
Ma questa è un’ amministrazione del fare. Cosa poi? Bisogna vedere.
Certo che anche l’opposizione sta a guardare, dopo una presa di posizione risalente alla fine dell’anno di alcuni consiglieri, sull’ultima determina non abbiamo riscontrato nessuna nuova considerazione.

06.10.2020

Con delibera di Giunta n. 204 del 6 ottobre 2020, la giunta al completo delibera un atto di indirizzo con il quale si dice di voler dare in appalto a società specializzata, mediante gara da espletarsi presso la Stazione Unica appaltante di Foggia, tutte le entrate tributarie, patrimoniali, sanzioni amministrative e sanzioni al Codice della Strada di competenza del Comune di Torremaggiore. con l'esecuzione del contratto si intende provvedere all'affidamento a società specializzata nel settore ed iscritta all’Albo di cui all’art. 53 del D.Lgs. n. 446/1997, del servizio di riscossione mediante procedura stragiudiziale e coattiva delle entrate tributarie, patrimoniali,sanzioni amministrative e sanzioni al Codice della Strada di competenza del Comune di Torremaggiore.

L’oggetto di tale delibera è. “AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE, DELLA GESTIONE ORDINARIA DELLA TARI, DELLA TOSAP, DELLA PUBBLICITA' E DEI DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI; DELL'ACCERTAMENTO DELLA TARI, DELL'IMU, DEI TRIBUTI MINORI (TOSAP/ICP/TARIG/DPA) E DELLA RISCOSSIONE COATTIVA DI TUTTE LE ENTRATE (TRIBUTARIE ED EXTRATRIBUTARIE) DELL'ENTE. ATTO DI INDIRIZZO”.

Tra oggetto della delibera e corpo interno ci sono contraddizioni, per cui si annulla tale delibera e si procede con una nuova, dove oggetto e corpo interno coincidono.

27.10.2020

Con delibera di Giunta n. 219 del 27 ottobre 2020 si annulla la 204

DELIBERA N. 204 DEL 06.10.2020. "AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE, DELLA GESTIONE ORDINARIA DELLA TARI, DELLA TOSAP, DELLA PUBBLICITA' E DEI DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI; DELL'ACCERTAMENTO DELLA TARI, DELL'IMU, DEI TRIBUTI MINORI (TOSAP/ICP/TARIG/DPA) E DELLA RISCOSSIONE COATTIVA DI TUTTE LE ENTRATE (TRIBUTARIE ED EXTRATRIBUTARIE) DELL'ENTE. ATTO DI INDIRIZZO". REVOCA ED APPROVAZIONE NUOVO ATTO D'INDIRIZZO

E anche nel corpo si legge: con l'esecuzione del contratto si intende provvedere all'affidamento a società specializzata nel settore ed iscritta all’Albo di cui all’art. 53 del D.Lgs. n. 446/1997, del servizio di “Gestione ordinaria della TOSAP, della pubblicità e dei diritti sulle pubbliche affissioni; dell’accertamento della TARI, dell’IMU, della TASI, dei tributi minori
(TOSAP/ICP/TARIG/DPA), delle violazioni al Codice della Strada, e della riscossione
coattiva di tutte le entrate (tributarie ed extratributarie) dell’ente, nonché l’affidamento dell’attività di supporto alla gestione ordinaria della TARI”;

GIA’ DA QUI SI COMINCIA A CAPIRE CHE LE IDEE NON SONO MOLTO CHIARE

23.11.2020

Una nota di due consiglieri di opposizione, Massima Manzelli e Leonardo de Vita, oltre ad evidenziare le incongruenze tra oggetto e corpo delle delibera, pone il problema se sia il caso di dare tutto in appalto, anche i tributi ordinari, considerando che comunque ciò significherà un danno nelle tasche dei cittadini per l’aggio da corrispondere.

10.12.2020

Alla nota dei consiglieri risponde l’amministrazione in pratica affermando che ciò che la giunta ha deciso è stato oggetto di studio e che sono state esperite tutte le valutazioni politiche oltre che tecniche ed economiche finanziarie.

In pratica: SIAMO CONVINTI DI QUELLO CHE FACCIAMO, soprattutto facendo riferimento alle carenze di personale e che comunque la volontà dell’ente è precisa ed indiscutibile.

A questo punto tutti penseremmo che vengano predisposti gli atti per bandire la nuova gara.

E invece arriviamo all’11 febbraio e cosa leggiamo nelle determina?
Perché si è arrivati alla proroga tecnica?

Leggiamo che l’ufficio aveva predisposto gli atti e con proposta del 21 dicembre li presentava all’amministrazione prima di passarli alla stazione unica appaltante per indire la gara e che succede?

L'Assessore al Bilancio e Tributi dott. Alberto AMETTA comunicava la decisione dell'amministrazione di sospendere la procedura di gara stante la possibilità di valutare l'internalizzazione del servizio de quo e quindi di approvare una proroga tecnica al fine di non arrecare pregiudizio al servizio in parola.

Nella delibera 219 si legge tra l’altro:
che tale attività non può attualmente essere gestita dal Comune di Torremaggiore in forma diretta sia per la CRONICA CARENZA DI PERSONALE (l’Ente dovrebbe dotarsi tra l’altro della figura dell’Ufficiale di riscossione che non è presente nella dotazione organica), sia per i gravosi adempimenti da porre in essere soprattutto in fase cautelare ed esecutiva per il recupero dei tributi e delle entrate patrimoniali non pagati dai cittadini (gestione fermi amministrativi, pignoramenti ed esecuzioni mobiliari ed immobiliari, etc..);

Nell’ultima si parla di POSSIBILE INTERNALIZZAZIONE DEL SERVIZIO:
ma…la carenza del personale…non c’è più?
Come cambiano le cose, eppure sembra che il personale in servizio sia sempre lo stesso.

Ma veramente? Ci fate o ci siete?
Secondo noi “Ci fate” e a dirla tutta su questioni così importanti dimostrate di non essere all’altezza.
OGGI DOVETE ANCORA VALUTARE, DECIDERE circa una questione importante di cui ne eravate a conoscenza dal vostro insediamento.

O forse ”I CONTI NON TORNANO?”

Noi non facciamo illazioni, ma ci limitiamo a presentare alla cittadinanza le vostre azioni che sono a disposizione di tutti consultando l’albo pretori.


GUARDA il VIDEO




©NOCPress all rights reserved

Nessun commento:

Lascia un commento. Sarà cura della Redazione a pubblicarlo in base alle leggi vigenti, che non violino la persona e cose altrui. Grazie.