Mafia: le forze speciali olandesi arrestano “Mark”... credevano fosse Matteo Messina Denaro - NOC Press

Mafia: le forze speciali olandesi arrestano “Mark”... credevano fosse Matteo Messina Denaro


 


Su richiesta delle autorità italiane



Un uomo che secondo le forze speciali olandesi sarebbe il superlatitante Matteo Messina Denaro è stato arrestato mercoledì scorso a L’Aia. Le notizia, di cui dà conto anche l’autorevole Telegraaf, il più importante quotidiano dei Paesi Bassi, sono ancora frammentarie.

L’uomo che secondo la magistratura olandese è il boss di Castelvetrano è stato fermato mentre stava cenando in un ristorante, l’Het Pleidooi, dell'Aia. Il blitz è durato pochi minuti: le forze speciali hanno fatti irruzione e hanno arrestato e portato via tre uomini.

Ma l’avvocato della persona arrestata, che dice di chiamarsi Mark, ha sostenuto che si tratta di un turista di Liverpool, in Olanda per vedere il Gran Premio e ha dunque spiegato che si tratta di uno scambio di persona: «Se il mio cliente è un boss mafioso siciliano, io sono il Papa» ha detto.

I tre uomini seduti al tavolo sono stati portati via con gli occhi bendati. «Improvvisamente – ha detto il proprietario del locale – sono arrivate sette auto e delle persone sono entrate armi in pugno. Secondo quanto si è appreso – e secondo quanto riporta il Telegraaf che cita fonti della polizia olandese – le forze dell'ordine sono entrate in azione su richiesta delle autorità italiane.

L'ufficialità dello scambio di persona arriva dall'OM

“l’uomo che l’Italia cerca”, ha scritto l’ufficio del pubblico ministero olandese in un comunicato stampa emesso da poco. “L’indagine lo ha dimostrato e l’uomo viene ora rilasciato”, si legge.

L’arresto è stato eseguito sulla base di un mandato d’arresto europeo (MAE) emesso dalle autorità italiane e la persona finita in manette, conferma l’OM, è un cittadino britannico.

Venerdì scorso, l’uomo è stato portato davanti al pubblico ministero di Amsterdam e la detenzione è stata poi prolungata, perché le indagini sulla sua identità non erano ancora terminate. L’esito dell’istruttoria, condotta con procedura accelerata, è risultata negativa. In tarda serata il pubblico ministero ha emesso un ordine di scarcerazione immediata.


©NOCPress all rights reserved

Nessun commento:

Lascia un commento. Sarà cura della Redazione a pubblicarlo in base alle leggi vigenti, che non violino la persona e cose altrui. Grazie.