Le due lune Io ed Europa in posa per Juno - NOC Press

Le due lune Io ed Europa in posa per Juno

Immagine: l’emisfero sud di Giove e e le due lune Io ed Europa.
Credit: Nasa/Jpl-Caltech/Swri/Msss/Andrea Luck Cc By


La navicella spaziale Juno della NASA scatta una nuova splendida foto delle lune di Giove Io ed Europa.


La navicella spaziale Juno della NASA ha volato vicino a Giove il 12 gennaio, catturando una nuova straordinaria vista del pianeta e di due delle sue lune, lo ed Europa. L'ultima vista di Giunone delle due lune è stata catturata durante il 39° sorvolo ravvicinato di Giove da parte della navicella spaziale il 12 gennaio. All'epoca, la navicella si trovava a circa 38.000 miglia (61.000 chilometri) sopra le cime delle nubi di Giove, a una latitudine di circa 52 gradi sud. 


La nuova foto, che la NASA ha condiviso il 16 marzo , offre una vista mozzafiato dell'emisfero sud di Giove, con due delle sue numerose lune a destra dell'inquadratura. Una vista ingrandita condivisa anche dall'agenzia porta le lune in piena vista, con Io a sinistra ed Europa a destra. 


La luna di Giove Io è il corpo più vulcanico del sistema solare. Centinaia di vulcani punteggiano la sua superficie, alcuni dei quali eruttano pennacchi sulfurei alti centinaia di miglia. 


Al contrario, la luna Europa, la più piccola delle quattro lune giganti galileiane di Giove, ha una superficie ghiacciata, sotto la quale si trova un oceano globale di acqua liquida, secondo gli scienziati. Precedenti osservazioni hanno trovato prove di possibili pennacchi d'acqua che scaturiscono dalla regione polare sud dell'Europa, suggerendo che c'è dell'acqua nell'oceano sotterraneo della luna che erompe attraverso le crepe nella crosta ghiacciata.


Si prevede che la navicella spaziale Juno effettuerà il suo sorvolo più vicino di Europa entro la fine dell'anno, a settembre. Durante questo sorvolo, la sonda utilizzerà molti dei suoi strumenti scientifici per studiare Europa in modo più dettagliato e catturare viste ancora più sbalorditive della misteriosa luna. La missione Juno si avvicinerà anche a Lo tra la fine del 2023 e l'inizio del 2024, secondo la dichiarazione della NASA. La missione dovrebbe attualmente terminare a settembre 2025.


Sulla scia di Giunone seguiranno presto due veicoli spaziali chiave, progettati per concentrarsi esclusivamente sulla comprensione delle lune del gigante: la missione Europa Clipper della NASA e Jupiter Icy Moons Explorer (JUICE) dell'Agenzia spaziale europea.


La nuova foto di Giove è stata elaborata dal cittadino scienziato Andrea Luck, utilizzando i dati grezzi dello strumento JunoCam. Le immagini grezze di JunoCam sono disponibili online al pubblico; i membri della comunità possono anche suggerire caratteristiche su Giove che la fotocamera può fotografare.


 Juno è stato lanciato nel 2011 e, dopo un viaggio di cinque anni nello spazio, ha raggiunto Giove nel luglio 2016. Il veicolo spaziale gira intorno al pianeta più grande del sistema solare prendendo dati in modo da poter capire l'origine e l'evoluzione di Giove. Sin dal suo primo sorvolo, Giunone ha fornito informazioni incredibili sul pianeta, incluso uno sguardo da vicino alla Grande Macchia Rossa di Giove, una tempesta gigantesca che vortica nell'atmosfera del pianeta.


Nessun commento:

Lascia un commento. Sarà cura della Redazione a pubblicarlo in base alle leggi vigenti, che non violino la persona e cose altrui. Grazie.