Covid: spostamenti tra regioni, sarà proroga al 5 Marzo? - NOC Press

Covid: spostamenti tra regioni, sarà proroga al 5 Marzo?

 



"Liberazione" o proroga?



L'ultimo Dpcm vedeva la data del 15 Febbraio come il giorno della “liberazione” ovvero, il giorno in cui cessava il divieto di spostamento tra regioni. Ma la “liberazione” molto probabilmente dovrà attendere

sembra che il primo atto del nuovo nascente governo Draghi sia orientato nella proroga del divieto di spostamento al 5 Marzo.


Fonte: Il Tempo.it

Scrive Repubblica. Giù, perché la questione della mobilità non è ancora arrivata sul tavolo del premier incaricato, almeno ufficialmente, ma, "nelle interlocuzioni informali, i ministri uscenti hanno rappresentato l'opportunità di evitare quel vuoto di giurisdizione che, anche solo per pochi giorni, potrebbe mettere a rischio il contenimento della curva epidemiologica". In altre parole mentre i dati tornano a preoccupare si teme che un via libera agli spostamenti interregionali dopo mesi di blocco possano amplificare ulteriormente il contagio soprattutto alla luce delle varianti del virus.

La decisione arriverà solo nel fine settimana, scrive Repubblica che ricorda: "al Comitato tecnico scientifico, organo consultivo istituito da Conte, nessuno ha chiesto un parere". Molto dipenderà anche dai tempi. Conte, in carica per gli affari correnti, ha già espresso la volontà di non fare decreti in questo periodo di transizione e un divieto alla mobilità rientra nella "potestà normativa primaria" come quella che regola le limitazioni alle libertà personali. C'è anche la possibilità che il provvedimento possa firmarlo Draghi anche prima di ricevere la fiducia ma solo dopo il giuramento suo e dei ministri. Tra gli scenari possibili anche quello di un provvedimento ponte per prolungare gli effetti del Dpcm. Qualsiasi sia la forma la strada sembra segnata, si va verso la proroga del divieto. Anche se potrebbe essere consentita la mobilità tra zone gialle.



©NOCPress all rights reserved



Oggi ti suggeriamo questo prodotto pubblicitario

Nessun commento:

Lascia un commento. Sarà cura della Redazione a pubblicarlo in base alle leggi vigenti, che non violino la persona e cose altrui. Grazie.