“FalliTuoi”: Single, quando l'uomo è “Onlus” - NOC Press

“FalliTuoi”: Single, quando l'uomo è “Onlus”





L'uomo "Onlus"...

Lo status di single a volte può essere irriducibile e destinato a durare, a causa anche delle numerose pause che ci si prende tra una relazione e l'altra. Ma questo non perché l'idea di coppia non li affascina, ma semplicemente perché la vita di coppia non è una passeggiata, è complicata, molto.


Ci sono due categorie di single, quelli che restano single per eccesso di incapacità di approcciare, e quelli che lo restano per scelta, per voglia, fino a farlo divenire uno status.


Ma ci concentreremo sul secondo esemplare, quello per scelta.

Spesso questo tipo di single è attraente, rasenta il bello e ne fa del suo status una vittima-preda di conquista. Ciò che meglio gli si addice è recitare il ruolo dell'amante, e gli viene anche bene.
Il vero single è onlus, un no profit del basso ventre, è alla continua ricerca di specifici profili di donne in grado di fargli esprimere tutto il suo sapere nell'arte amatoria intesa in un rettangolo fatto di molle e lana. È onlus perché dona, e donare se stesso è il suo modo, il suo contrassegno di offrire piacere.


Per Lui essere single è come la pubblicità della Mastercard, “non ha prezzo”, ma il bello è che, la donna che decide di vivere un rapporto con questo tipo di uomo, sa perfettamente di non avere nulla a pretendere, insomma è un consapevole donarsi reciproco alla ricerca della sperimentazione per Lei, mentre per Lui, invece, consiste nel godimento di aver donato alla donna un piacere da ricordare nel tempo.


Il single onlus, nella sua sfera caratteriale racchiude anche un po' di quel “Maschio Alpha” che tanto piace alle donne. La differenza sostanziale che distingue il maschio alpha dal single onlus è che quest'ultimo, prima di intraprendere qualsiasi iniziativa sessuale che possa arrecare turbamenti e contraddizioni morali, ha la propensione nel chiedere il consenso alla propria partner, ovvero, qualunque cosa debba essere fatta in ambito erotico, lui, il single onlus ti prepara psicologicamente nel farlo e nell'infondere in lei quella fiducia necessaria che gli permette in seguito di prenderne il totale controllo, e per la donna, dirgli di no, alla lunga, diviene un'impresa resistere e quasi sempre si finisce col cedere nel lasciarsi andare, nel lasciarsi guidare, perché l'arte amatoria del single onlus è talmente coinvolgente che nella donna, gli entra in testa come un tarlo.


l'uomo onlus in pochissimo tempo di frequentazione con la donna è in grado di carpire ogni suo intimo segreto sessuale, e il bello sta, che a confessarglieli è la donna stessa.


Nel single onlus, la sua vittoria, se così la si può chiamare, è nella realizzazione di questi desideri, nel metterli in pratica su implicita richiesta della donna.


Il single onlus, nella donna riesce a rendere gioiosa, unica e indimenticabile, l'esperienza erotico sessuale avuta, e nel contempo questa diventa irripetibile con chi ci sarà dopo di Lui. 
Questo particolare, il single onlus, prima di “lasciare andare” la donna, deve comprendere che lei lo abbia ben appreso, deve essere consapevole che chi ci sarà dopo di lui, sarà una mera illusione di un sesso incompiuto, in quanto l'apoteosi sessuale, resterà una chimera irraggiungibile se non con un revival con lo stesso single onlus, e ciò, è un modo di apporre la propria firma nell'animo erotico di quella donna, in quanto, il single onlus è in grado di demolire ogni tabù e vani saranno i tentativi della donna di riviverli con altri portatori sani di cromosomi xy, in pratica, vivrà di ricordi, bei ricordi.

Tre sono i target perfetti che predilige un single onlus, e sono una donna sposata da tempo, una donna fidanzata da molti anni, e una novella separata.

   ©Markus Lucifer

Nessun commento:

Lascia un commento. Sarà cura della Redazione a pubblicarlo in base alle leggi vigenti, che non violino la persona e cose altrui. Grazie.