Parigi: Notre-Dame, serviranno circa mille querce per ricostruire la guglia - NOC Press

Parigi: Notre-Dame, serviranno circa mille querce per ricostruire la guglia



Per la ricostruzione di parte della guglia di Notre-Dame serviranno circa mille querce.

Il tetto della cattedrale conteneva così tante travi di legno che veniva chiamato la forêt (la foresta). Il supporto del tetto comprendeva 25 strutture triangolari alte 10 metri e larghe 14 metri alla base, poste sopra le volte in pietra della navata

Le prime 8  querce sono state selezionate nella foresta di Bercé, nella Sarthe, la regione a nord ovest della Francia.

Ma da tutte le regioni della Francia stanno arrivando le querce, offerte per la ricostruzione della guglia, andata distrutta nell’incendio del 15 aprile 2019, lo Stato ha offerto 355 alberi che provengono dalle aree gestite dall?Ente nazionale foreste.

Questa iniziativa che vede l’intera Francia collaborare è stata lanciata dal ministro dell'Agricoltura Julien Denormandie e dal ministro della Cultura, Roselyne Bachelot, che hanno simbolicamente applicato una placca su una delle piante, con la scritta "albero numero 1".

Il generale Jean-Louis Georgelin, nonché presidente dell'ente pubblico incaricato della messa in sicurezza e del restauro di Notre-Dame ha commentato: “E' un cantiere che riguarda tutta la Francia e consentirà di garantire la sicurezza della cattedrale per 8-10 secoli".

Tutti questi mille alberi dovranno essere abbattuti entro fine marzo prima che la linfa si alzi, altrimenti il legno sarà troppo umido in modo da essere segati e preparati.

Prima di essere trasformati in travi, i tronchi saranno lasciati asciugare per un massimo di 18 mesi.

Con la preparazione del legno, inizia la fase di ricostruzione di Notre-Dame che dovrebbe partire il prossimo autunno.

Se i lavori procederanno senza intoppi, ciò consentirà la riapertura al culto della cattedrale di Parigi nell'aprile 2024, come previsto dal presidente della Repubblica, Emmanuel Macron..

Attualmente si sta concludendo la fase la fase di messa in sicurezza.

©NOCPress all rights reserved

Nessun commento:

Lascia un commento. Sarà cura della Redazione a pubblicarlo in base alle leggi vigenti, che non violino la persona e cose altrui. Grazie.